Dotfox - Suture kit for students

DotFox nasce dall’intuizione e dalla voglia di mettersi in gioco di tre giovani imprenditori senesi. Alessandro, Lorenzo e Filippo sono, prima di tutto, amici; sono anche studenti – prima – e laureati, dopo, in diverse discipline. Alessandro è un medico; Filippo è laureato in Economia e Management, Lorenzo in Economia e Commercio con un master in European Business. Come amici di lunga data condividono esperienze e quotidianità, si confrontano, imparano a crescere e a formarsi, iniziando a costruire il percorso lavorativo che li porterà a essere protagonisti del loro futuro. Si aprono la strada, si mettono in gioco e – con gli occhi aperti sul mondo e la mente reattiva – un giorno condividono un’idea. E fanno nascere un progetto.
Alessandro, con la sua esperienza diretta nel campo della medicina e – soprattutto – dello studio universitario della medicina, individua una mancanza: per gli studenti e i giovani medici non esiste alcun dispositivo per esercitarsi nelle incisioni e suture chirurgiche, né esistono modelli e supporti didattici per apprendere le tecniche pratico-manuali. Il tema è molto più curato nei paesi di cultura anglosassone, mentre in Italia l'uso di supporti didattici o modelli è scarso, se non quasi assente. Alessandro inizia, così, a guardarsi intorno, a cercare. Si confronta con colleghi anche di altre università, guarda ovunque eppure non trova qualcosa che lo soddisfi davvero; solitamente, in questi casi, si usano le arance, la pelle di animali, ma niente che ripresenti verosimilmente consistenza e resistenza dei tessuti umani. Così, grazie al confronto con Filippo e Lorenzo, quella che – fino a un attimo prima – è una mancanza diventa, di colpo, un’opportunità: i tre giovani amici decidono di dare forma e sostanza a un progetto che colmi questo vuoto. Inizia così il viaggio dentro progetti e disegni, alla ricerca dei materiali giusti per realizzare e perfezionare il prototipo; la loro intenzione è ideare uno strumento di formazione, di crescita, di perfezionamento che possa aiutare i giovani medici. Perché, nella loro idea, c’è anche la voglia di impegnarsi insieme: ci sono il progetto e il desiderio di crescere, sviluppando qualcosa che parli anche di loro e del loro essere, già oggi, gli adulti di domani. Suture-Kit vuole essere il primo di una serie di prodotti dedicati all'apprendimento e all’affinamento delle tecniche chirurgiche e manuali, aspetti obbligatoriamente alla base delle conoscenze mediche. Con il loro progetto Alessandro, Filippo e Lorenzo si sono prefissi di ideare e sviluppare parti anatomiche che possano fare da cornice fondamentale al percorso di apprendimento di chi si avvicina alle discipline mediche.
Quando, nel settembre 2011, esce il bando di concorso “Terre di Siena Creative” – promosso dalla Provincia di Siena, in collaborazione con Apslo (Agenzia Provinciale per lo sviluppo locale) e Camera di Commercio per stimolare l’imprenditorialità giovanile, convertendo le intuizioni dei ragazzi e delle ragazze in un progetto di impresa – i tre giovani ‘inventori-imprenditori’ sono già a buon punto nel loro cammino di innovazione. Il prodotto esiste e si chiama Suture-Kit, è funzionale, adatto allo scopo e, soprattutto, registrato e brevettato. L’idea dimostra di essere talmente valida e ben realizzata da scalare il concorso bandito dalla Provincia e dedicato all’innovazione e creatività giovanili: Suture-Kit vince il secondo premio e, con questo finanziamento, Alessandro, Filippo e Lorenzo possono dare vera vita alla loro azienda. Parte da qui l’avventura di DotFox, un’idea spontanea quanto vincente che si confronta, da subito, con la realtà universitaria e ospedaliera.
I valori di riferimento di DotFox – diventata, nel frattempo, un’azienda a tutti gli effetti – sono semplici e chiari: contribuire alla formazione dei medici di domani, dando loro piccoli supporti e strumenti che contribuiscano a farli crescere nel loro percorso di formazione e perfezionamento. Costruire una classe medica responsabile e competente favorisce, infatti, la sicurezza e la fiducia che, domani, i futuri pazienti riporranno in lei. DotFox, dunque, non si rivolge a un cliente qualsiasi, ma parla – invece – a uno studente, o a un giovane medico, destinato a interagire con pazienti veri, persone che soffrono, che hanno necessità importanti e che ripongono in lui le loro speranze e attese. Per questo motivo l’azienda si impegna, quotidianamente, per controllare a fondo il prodotto, in tutte le sue preziose e specifiche caratteristiche, garantendone la qualità e l’utilità, con l’unico scopo di mettersi al servizio dei giovani medici e del loro bisogno di esercitare le capacità e abilità tecnico-manuali. Ecco perché DotFox fornisce prodotti curati e perfezionati nel minimo dettaglio, riponendo grande cura nella scelta dei materiali; perché in un supporto didattico utile e valido troveranno giovamento non solo gli studenti di oggi ma, soprattutto, i pazienti di domani. Alessandro, Filippo e Lorenzo hanno cominciato così a “dare punti al loro futuro”, con la soddisfazione di contribuire ogni giorno, nel loro piccolo, a costruire il grande futuro che aspetta tutti noi.

Brevetto

DISPOSITIVO PER L'ESERCITAZIONE DI INCISIONI E SUTURE CHIRURGICHE

Numero domanda: BO2011A000115
Data di deposito: 09/03/2011
CCIAA di deposito: BOLOGNA

INVENTORI DESIGNATI E RICHIEDENTI
PAUCIULLO FILIPPO, BOVICELLI ALESSANDRO, NERI LORENZO

CLASSE G09B
MATERIALE DIDATTICO O DIMOSTRATIVO; APPARECCHI PER COMUNICARE CON I CIECHI, I SORDI O I MUTI; MODELLI; PLANETARI; MAPPAMONDI; CARTE GEOGRAFICHE; DIAGRAMMI

Studio: STUDIO TORTA S.R.L.
Indirizzo: TORINO (TO) VIA VIOTTI N. 9 cap 10121

ESTRATTO DEL BREVETTO:
La presente invenzione è relativa ad un dispositivo per l’esercitazione di incisioni e suture chirurgiche. In particolare è relativa ad un dispositivo per l’esercitazione di suture cutanee e/o suture gengivali. Come noto, in alcuni corsi di laurea, in particolare ad esempio nel corso di laurea in medicina e chirurgia, è necessario che gli studenti si esercitino nella realizzazione di incisioni e suture chirurgiche. Solitamente per esercitarsi, vengono impiegati dei modelli comprendenti uno strato superiore che riproduce la cute del paziente, è realizzato in pelle di vinile e presenta caratteristiche naturali quali rughe, pori e impronte digitali visibili; ed uno strato inferiore realizzato in gommapiuma suturabile. I detti modelli possono presentare la forma di un arto oppure del torace di un paziente per consentire agli studenti di realizzare esercitazioni realistiche di suture chirurgiche cutanee. I modelli sopra descritti presentano però alcuni inconvenienti. I modelli non sono in grado di replicare in modo fedele la cute di un paziente; infatti lo strato superiore deve essere morbido ed elastico, quindi di facile sutura, ma al contempo deve essere abbastanza robusto da non strapparsi quando si stringe il punto di sutura. Inoltre i lembi che circondano l’incisione tendono a logorarsi. Di conseguenza, i modelli sopra descritti non sono adatti ad essere facilmente impiegati in corsi di laurea. Scopo della nostra invenzione è di fornire un dispositivo per l’esercitazione di incisioni e suture chirurgiche che consenta di superare gli svantaggi dell’arte nota. Il dispositivo per l’esercitazione di incisioni e suture chirurgiche presenta numerosi vantaggi in quanto è semplice da utilizzare, le incisioni e le suture chirurgiche risultano molto realistiche e consente di esercitare le tecniche di incisione e sutura chirurgica in una pluralità di posizioni possibili. Il dispositivo fin qui descritto riproduce il vero tessuto cutaneo del paziente.

Dispositivo (1) per l’esercitazione di incisioni e suture chirurgiche provvisto di un elemento (3) per l’esercitazione vera e propria atto a simulare una parte del corpo umano da incidere e, successivamente, suturare e realizzato in gomma ed un elemento (2) di supporto dell’elemento (3).